What More Can I Give

Da MJJ Wiki.
What More Can I Give
(2003)


wmciglogo.gif


Produttore: Marc Schaffel
Data di uscita: 2003
Data di registrazione: 1999-2001
Durata: 3:36 (English version) (download ufficiale)
5:10 (English version) (inedita)
4:38 (Spanish version) (inedita)
Etichetta: Epic Records
Scritta da: Michael Jackson
Composta da: Michael Jackson/Rubén Blades (testo spagnolo)
Note:

È stata re-incisa nel 2001 in occasione delle vittime dell'11 Settembre

Storia

What More Can I Give, scritta da Michael Jackson ed ispirata a Nelson Mandela, doveva originariamente essere presentata durante i due concerti Michael Jackson & Friends del Giugno 1999, a Seoul e a Monaco; Mike ha rivelato che la canzone fu inizialmente composta per "trovare sollievo negli attacchi terroristici in America e creare un senso di unione globale contro la violenza senza scrupoli e i crimini di massa."

E' stata poi riscritta dallo stesso Michael in seguito agli attentati dell'11 Settembre alle Torri Gemelle, ed incisa come singolo di beneficenza insieme a numerose altre stars come Beyoncé, Mariah Carey, Celine Dion, Luis Miguel, Tom Petty, Carlos Santana, Usher e Luther Vandross. Il 21 Ottobre 2001 é stata presentata allo United We Stand – What More Can I Give, concerto tenutosi allo stadio di Washington DC davanti a 46.000 persone e trasmesso in TV da ABC TV il 1° Novembre dello stesso anno.

Il singolo non fu mai pubblicato a causa di diversi fraintendimenti tra Jackson e la Sony. La Sony infatti riteneva economicamente dannosa l'uscita del singolo perché in conflitto con il nuovo aldum di Michael, Invincible, patrocinato dalla major stessa. Comunque, anche mesi dopo l'uscita di Invincible, la Sony si rifiutò comunque di pubblicare il singolo. Questo fu uno dei fattori che portarono Michael a etichettare il direttore della Sony America, Tommy Mottola, come "razzista", perché ritenuto di sabotare le uscite inedite di Jackson, e ad annunciare così la sua scissione dalla Epic Records. Il singolo no nfu quindi mai distribuito (se non come download ufficiale al costo di 2$).

La Sony, comunque, giustificò il presunto boicottaggio adducendo che il produttore della canzone, Marc Schaffel, precedentemente aveva diretto film pornografici a tematica gay, e, per questo, non intendeva associarlo a Michael Jackson e/o al singolo benefico.

Un video di promozione é stato trasmesso ai Radio Music Awards del 2003.

Ulteriori polemiche si sollevarono quando si vociferò che una delle società beneficianti del progetto benefico, The HELP Organization, era stata fondata dalla Chiesa di Scientology.

Artisti coinvolti

Artista Partecipa alla versione inglese? Partecipa alla versione spagnola?
3LW Si No
Aaron Carter Si No
Alejandro Sanz No Si
Anastacia Si Si
Beyoncé Knowles Si No
Billy Gilman Si No
Brian McKnight Si Si
Bryton Si No
Carlos Santana Si Si
Celine Dion Si Si
Cristian Castro No Si
Gloria Estefan Si Si
Gli Hanson Si No
Jon Secada Si Si
Joy Enriquez No Si
Juan Gabriel No Si
Julio Iglesias No Si
Laura Pausini No Si
Luis Miguel No Si
Luther Vandross Si Si
Mariah Carey Si Si
Michael McCary dei Boyz II Men Si No
Michael Jackson Si Si
Mýa Si Si
*NSYNC Si Si
Nick Carter Si No
Olga Tañón No Si
Reba McEntire Si No
Ricky Martin Si Si
Rubén Blades No Si
Shakira Si Si
Shawn Stockman dei Boyz II Men Si No
Thalía Si Si
Usher Si No
Tom Petty Si No
Ziggy Marley Si No

Michael parla del singolo

"Non sono uno che si siede e dice, <<Oh quanto sto male per quello che è successo!>>," ha detto Michael. "Voglio che l'intero mondo canti (What More Can I Give), perchè tutta la gente sia unita, perché questa canzone è come un mantra, qualcosa che ripeti all'infinito. Abbiamo bisogno di pace, dobbiamo donare agli altri, abbiamo bisogno di amore e unità."

Esibizione allo "United We Stand" (2001)

unitedwestand2001.jpg

"United We Stand: What More Can I Give" è un concerto benefico che si è tenuto il 21 Ottobre 2001 allo RFK Stadium di Washington D.C. Il concerto, organizzato da Michael Jackson, è stato il terzo evento più grande per commemorare le vittime degli attentati terroristici alle Torri Gemelle dell'11 Settembre 2001. Gli altri due si sono tenuti nella città di New York.

Performances

L'evento è duranto quasi mezza giornata, da metà pomeriggio fino a notte inoltrata. Numerose le stars che si sono esibite, dalle vecchie glorie James Brown, Al Green, Carole King, Rod Stewart, Bette Midler, gli America, e Huey Lewis alle nuove leve come Destiny's Child, P. Diddy, le Goo Goo Dolls, i Train, i Backstreet Boys, Usher, Pink, e gli 'N Sync. Ogni artista ha avuto a disposizione un proprio spazio di tempo nel quale ha potuto esibirsi in circa cinque canzoni a testa.

Notevole anche la performance di Mariah Carey, all'epoca sofferente di ansia e vari tipi di stress, degli Aerosmith, che si sono esibiti all'evento e anche ad Indianapolis la stessa notte (tappa prevista infatti del loro tour), e dello stesso Michael Jackson, che ha chiuso lo show con il suo nuovo singolo "What More Can I Give?", duettando con molti degli artisti presenti quella sera.

  • L'evento fu trasmesso in TV, seppure in versione tagliata, dalla ABC, in differita di alcuni giorni.
  • John Stamos ha condotto lo show, di cui sono stati ospiti celebrità come Kevin Spacey e altre figure politiche, come il sindaco di Washington D.C.
  • Man in The Mirror è playback con live finale, ma ad un primo ascolto mi sembra che sia suonato live perché ad un tratto sembra che inizia il live per pochi secondi, per poi riprendere il playback, e dopo, proprio alla fine, ricominciare con il live.

Tracklist delle esibizioni di Michael

  1. Man In The Mirror
  2. What More Can I Give

Presentazione del video ai Radio Music Awards (2003)

RMA03.jpg

Michael viene presentato da Beyoncé . "Mi sento onorata di poter presentare una icona della musica. Fin da piccola ho sempre seguito la sua musica. Sono convinta che milioni di persone al mondo hanno cercato di imitare il suo particolare stile di canto e di danza. Ed ancora ora è un esempio per tutti noi. Lui è convinto che noi possiamo cambiare il mondo e cerca di farlo. E' sempre ancora l'artista con il più alto numero di vendite...! Il King of Pop! Signori e signore, prego salutate l'artista e l'uomo: Michael Jackson!" (Si sente la musica di "You rock my world")

Michael questa volta porta una camicia di satin nera con pantaloni di velluto, sempre neri e due cinture ergentate.

"Vorrei ringrazirvi per il vostro amore per il vostro supporto e per tuto quello che avete fatto. Mi sento molto onorato di essere qui questa sera! "We Are the World" è progetto che abbiamo creato per poter dare nutrimento a tutte le persone del mondo che stavano morendo di fame. Come sapete è stato un grande successo. Ora è la volta di dare un seguito a "We Are the World" per esprimere i nostri sentimenti e speranze a quelli che hanno più bisogno di noi. Ci sono voluti due anni, un periodo molto lungo, ma con l'aiuto di più di cento persone, che hanno collaborato gratuitamente, siamo riusciti finalmente a portare a termine questo progetto. Non sarebbe stato possibile senza il vostro aiuto (e fa segno alla platea) . Non sarebbe stato possibile senza Beyoncé, lei ne fa parte. Una moltitudine di artisti...amo questa donna...lei è incantevole...(indicando Beyoncé)..artisti con incredibili talenti hanno aiutato la realizzazione di questa canzone, che io ho scritto.
Due anni fa siamo sopravvissuti ad un attacco terroristico che non ha cambiato solo il nostro paese, ma l'intero mondo....vi amo di più (sorridendo) ....non dimenticheremo mai che una terribile tragedia ci ha unito e che ha portato a questo progetto. Produrre questa canzone è stato di per sè un miracolo. Vi presento ora un video che raggruppa tutti i punti salienti di questa lavorazione e che vedremo ora per la prima volta. Ringrazio i Radio Music Awards che ci hanno dato la possibilità di presentarlo a tutto il mondo. Spero che potremo così di nuovo dare inizio ad una missione che porterà il mondo su una linea di armonia, durante la quale ogni giorno ci chiederemo: "What More Can I Give?"

Michael ha ringraziato anche tutte le radio, i DJ per il loro appoggio ed i responsabili di Clear Channel Entertainment" per il loro aiuto e per la pubblicazione della canzone.

Curiosità

  • Di questo singolo é stata registrata anche una versione in Spagnolo (Todo Para Ti), con il contributo di artisti come Michael, Mariah Carey, Celine Dion, Gloria Estefan, Julio Iglesias, Ricky Martin e Jon Secada. Cosi' come la versione originale, questo singolo non é mai stato distribuito.
  • 200 copie sono comunque state distribuite agli artisti ed alle case discografiche che hanno partecipato al progetto.

Link e approfondimenti